Per la chiarezza sul percorso della superstrada Fano-Grosseto

Nel consiglio comunale del 30 agosto 2016 il sindaco ha dato risposta all’interrogazione presentata dal gruppo di Piazza Aperta-Fermignano sul tema della Fano Grosseto che il Governo intenderebbe portare a termine con forti tagli e ridimensionamento del vecchio progetto come si può constatare dalla lettura dei dati di Anas Marche.

L’interrogazione richiedeva due semplici risposte, come viene evidenziato nel testo che segue:

 1. Considerata l’importanza del completamento della super strada Fano Grosseto E78,

considerato che per iniziativa dell’Associazione industriali è stata organizzata una riunione con il consigliere regionale del Pd Biancani, alla quale era presente anche l’attuale sindaco e altri esponenti del Partito Democratico, che ha illustrato il percorso già approvato dall’Unione montana,

considerato che il sindaco nello scorso consiglio comunale del 14 luglio ha anticipato che avrebbe avuto in Regione un incontro con un responsabile del settore viabilità,

considerato che lo stesso ha dichiarato in quella sede qualsiasi progetto proposto sarebbe stato condiviso con la cittadinanza oltre che con le forze politiche,

considerati gli allarmanti articoli di stampa i quali riferiscono che i lavori consisteranno in alcuni tratti nell’adeguamento delle strade esistenti

 Il sottoscritto consigliere comunale del Gruppo Piazza aperta-Fermignano Bonita Cleri interroga per sapere:

  1. se il sindaco è a conoscenza dell’iter progettuale della E 78,
  2. di quale proposito si fa carico l’amministrazione fermignanese

La risposta del sindaco, che non riusciva a nascondere un certo nervosismo, sottolineava che era la terza volta nella quale esplicitava il suo pensiero sull’argomento:

  1. non conosce il nuovo percorso, quindi non può esprimere nessun giudizio
  2. la sua preoccupazione sarà di mettere in sicurezza i cittadini.

Risposte generiche e preoccupanti per vaghezza di contenuti ma si saprà attendere con pazienza e impegno fino a quando dal polverone di nomi, di numeri e di date che oramai caratterizzano l’oratoria del nostro primo cittadino, si riuscirà a capire che prezzo dovranno pagare i fermignanesi per una finta superstrada.

Bene: sappia il sindaco che sul tema della sicurezza avrà Piazza Aperta dalla sua parte, incondizionatamente.

Con chiarezza Piazza Aperta dichiara:

  1. di essere assolutamente contraria al passaggio sulla strada cittadina
  2. di auspicare la realizzazione del vecchio progetto di una circonvallazione a due corsie che passi fuori il paese, nel caso questa non venga realizzata studiare un percorso alternativo (da parte mia credo fattibile il percorso da Urbania alla strada dei Fangacci per riunirsi nella superstrada ad Acqualagna).

Questo post appartiene alla categoria ‘La voce di B.’ che raccoglie gli interventi di Bonita Cleri, in qualità di consigliere comunale di minoranza della Lista Civica Piazza Aperta.